Il Brunello di Montalcino e l’annata 2015: da mettere subito in cantina

L’attesa è finita: ecco vini che, http://libridiviaggio.com/   dopo un 2014 con grossi problemi, hanno un grande potenziale according to il futuro
29-02-2020
Benvenuto Brunello 2020 a Montalcino
Il Benvenuto Brunello si è tenuto a Montalcino dal 21 al 24 febbraio 2020

Al Brunello di Montalcino 2015 piace vincere facile. L’annata, ma questo lo si sapeva da pace, ha un grande potenziale, e lo si era già potuto notare assaggiando il Rosso di Montalcino 2015.

Ma soprattutto arriva dopo un 2014 che, come avevamo già osservato l’anno scorso (leggi qui l’articolo), generation stata una vera sfida in keeping with i produttori, che si sono trovati ad affrontare una stagione di freddo e pioggia che non avevano permesso al Sangiovese di esprimersi al meglio. La conferma arriva dal fatto che quest’anno nessuno si è azzardato a presentare una Riserva 2014, segno tangibile di come la produzione non fosse indimenticabile.

Il Benvenuto Brunello 2020, che si è svolto dal 21 al 24 febbraio, ci regala queste indicazioni. Insomma, dopo una brutta annata (anche se erano state assegnate le 3 stelle, ciò “annata buona”), arriva una 2015 sulla quale c’technology una grande attesa e attenzione.
«Aromi intensi di frutta matura, ottimo rapporto tra struttura tannica e acidità e lunga persistenza aromatica sia al naso che al palato, in line with un millesimo destinato a passare alla storia»: questo è quanto sostiene il Consorzio del Brunello di Montalcino, sulla base dell’analisi effettuata da forty esperti tra enologi e tecnici da tutta Italia su quasi 50 campioni degustati. Un’annata anche abbastanza abbondante: si stima infatti una produzione di 10,five milioni di bottiglie di Brunello di Montalcino.

Alcune importanti etichette in degustazione
Alcune importanti etichette in degustazione

Il nostro giudizio si allinea certamente alle considerazioni del Consorzio. Comprendendo le selezioni, c’erano circa a hundred and eighty campioni in assaggio: la media qualitativa è decisamente altissima e praticamente nessun vino ha presentato caratteristiche non adeguate.
I vini hanno come filo conduttore l. A. Finezza e l’eleganza, con un tannino ben presente ma anche molto high-quality. Qualcuno forse ha presentato un frutto troppo carico, o una presenza leggermente coprente da parte del legno, ma l. A. Maggioranza dei prodotti trova un ottimo equilibrio e lunghe prospettive di affinamento. In pratica, tutto quello che si vuole da un Brunello di Montalcino.

Le degustazioni grazie all’ottimo lavoro dell’Associazione Sommelier della Toscana
Le degustazioni grazie all’ottimo lavoro dell’Associazione Sommelier della Toscana

Tra i numerosissimi campioni assaggiato, a noi hanno impressionato maggiormente, in ordine casuale, Agostina Pieri, Altesino, il Vigna del Fiore di Fattoria dei Barbi, La Lecciaia, La Palazzetta, Quercecchio, Lisini, Tenuta Le Potazzine, Poggio di Sotto, La Casaccia di Canalicchio di Sopra, Madonna delle Grazie del Marroneto, Le Chiuse, Giodo, Santa Giulia, Col di Lamo e Vigna Soccorso di Tiezzi.
Un elenco piuttosto lungo, certo, ma è davvero difficile escludere qualcuno, anche etichette blasonate. Pronti a essere smentiti, ovviamente, ma si tratta di un giudizio personale.

I banchi dei produttori
I banchi dei produttori

Se l’argomento di questo Benvenuto Brunello è stato giustamente il 2015, qualcuno ha già iniziato a guardare oltre, all’anno prossimo, quando uscirà il 2016, che in molti giudicano addirittura superiore alla 2015.
Sarà una “Cinque stelle con lode”? Se l. A. 2015 è «destinata a passare alla storia», cosa dovremo poi dire della 2016?

Il presidente del Coni Giovanni Malagò con il presidente del Consorzio Brunello di Montalcino Fabrizio Bindocci presentano l. A. Formella celebrativa dell’annata 2019
Il presidente del Coni Giovanni Malagò con il presidente del Consorzio Brunello di Montalcino Fabrizio Bindocci presentano la formella celebrativa dell’annata 2019

Durante il Benvenuto Brunello, come di consueto, è stata svelata anche los angeles formella celebrativa dell’annata, firmata quest’anno dal presidente del Coni Giovanni Malagò, con un disegno legato ai Giochi Olimpici Invernali di Milano-Cortina, ma soprattutto con le 5 stelle decretate in keeping with il 2019. Non ci resta che aspettare: l’anno prossimo assaggeremo già il Rosso di Montalcino 2019 e potremo farci un’concept.
Condividi
Leggi anche
Gli otto secoli di Conte Guicciardini festeggiati con… Un esperimento
Si chiama proprio Ottosecoli la eleven:00 la montagna nel bicchiere. E un Pinot Nero di carattere
L’azienda, formata da 320 soci conferitori, conta di 300 ettari vitati che arrivano fino a 900 metri di altitudine
Cantina Cembra, la montagna nel bicchiere. E un Pinot Nero di carattere
I vigneti di Cantina Cembra, in Trentino

Leggi 16-09-2020 los angeles crescita c’è, ma deve proseguire
Viaggio nel mondo della Garganega (e non solo) alla ricerca della longevità: una sfida in step with migliorarsi ancora
Soave tra passato, presente e futuro: la crescita c’è, ma deve proseguire
Soave tra passato, presente e futuro, con vini che puntano in alto

Leggi eleven 19:00 la galassia del vino, in Italia e nel mondo

a cura di
Raffaele Foglia
giornalista de La Provincia di Como, sommelier e appassionato di birra artigianale. Crede che ogni bicchiere di vino possa contenere una storia da raccontare. Fa parte della redazione vino di Identità Golose

Consulta tutti gli articoli dell’autore
Ultimi articoli pubblicati
E’Ssenza è il primo vino della linea sperimentale Ottosecoli
18-09-2020 11:00
Gli otto secoli di Conte Guicciardini festeggiati con… Un esperimento
I vigneti di Cantina Cembra, in Trentino
16-09-2020 la montagna nel bicchiere. E un Pinot Nero di carattere
Soave tra passato, presente e futuro, con vini che puntano in alto
eleven 19:00
Soave tra passato, presente e futuro: la crescita c’è, ma deve proseguire

09-09-2020 educate 19:00
Le Fornaci Lugana, l’ultimo nato di Tommasi Family Estates
Badiòla, Castello di Fonterutoli e Vicoregio 36: tre Gran Selezione per 11:00
Castello di Fonterutoli: tre Chianti Classico diversi per 19:00
Alsazia: non solo Riesling

29-08-2020 l. A. Eleven 19:00
Soleone: il vino sostenibile e antispreco
Foto Marco Parisi
25-08-2020 11:00
Ruinart second skin case: l’innovativa custodia sostenibile
I volti dell’Associazione Produttori di Nas-cëtta del Comune di Novello, nata nel gennaio 2014
20-08-2020 eleven:00
Scuppoz, un fragoroso brindisi con i liquori d’Abruzzo
Il brindisi con cui Vincent Chaperon ha presentato il millesimo 2010 di Dom Pérignon
eleven eleven 19:00
I 140 anni di Cantine Pellegrino. Festeggiati (anche) con un nuovo rosato
Il Vermentino secondo Lunae: Labianca, Etichetta Grigia ed Etichetta Nera. Tre vini in line with tre region completamente numerous
31-07-2020 eleven:00
Lunae punta ancora sul Vermentino: «È il nostro simbolo»
Pasquale Forte
26-07-2020 advertising and marketing e dei nuovi mercati nell’azienda di famiglia
18-07-2020 l. A. Sua progettualità creativa, in line with una Puglia innovativa
Principi di Butera: prosegue il progetto dedicato al Nero d’Avola
15-07-2020 la ricerca dell’anima del Nero d’Avola
La Cantina Scacciadiavoli si trova sulla strada statale SR316 a Motefalco (Perugia)
11-07-2020 eleven:00
Il Castello La Leccia punta in alto. Curando tutti i dettagli

07-07-2020 three … »
Seguici su:
Facebook
Twitter
Youtube
Instagram
Identità Web – i protagonisti della cucina net mag italiano di cucina internazionale

Identità net meals protagonists

congresso internazionale di cucina

mappa sito
IDENTITÀ MILANO
Presentazione congresso
Guida 2019

Pagine Gastronomiche

FEED RSS
Rubriche
EVENTI
Milano FOOD&WINE Festival
Roma FOOD&WINE Festival
Identità London
Identità New York
Grandi cuochi all’Opera
Identità Golose a Host
Tutti a Tavola!! #spesaalmercato
Identità di libertà
Qoco
Un risotto consistent with Milano
Shanghai

 

 

 

 

Identità Web S.R.L. – Corso Magenta, forty six – 20123 Milano – P.I. E C.F. 07845670962

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *